Hai domande o hai bisogno d'aiuto? 800.837.777 info@rendimentoetico.it
Crowdfunding immobiliare, guadagnare con le case
Crowdfunding immobiliare, guadagnare con le case
notifiche
Regolamento europeo equity e lending crowdfunding 2020

Il Nuovo Regolamento Europeo sull’equity e il lending crowdfunding: cosa c’è da sapere

Cosa cambia per le piattaforme emittenti e per gli investitori

Se hai avuto già modo di leggere i nostri precedenti articoli di blog, ti sarai già reso conto di un aspetto inconfutabile: il crowdfunding è una realtà che non smette di crescere e che, al contrario, acquisisce sempre più il consenso di molti risparmiatori. 

Nonostante ciò, però, il raggio d’azione del crowdfunding è stato sempre confinato al territorio nazionale. Difatti, il crowdfunding funziona solo se le piattaforme attive in questo settore si rivolgono ad operatori e investitori del proprio Paese di residenza.

Difatti, giacché, sembra ormai evidente a tutti che la finanza alternativa stia letteralmente giovando all’intero settore finanziario, anche le istituzioni europee hanno ben pensato di abbattere queste limitazioni ed estendere l’efficacia di questo grande strumento in tutto il continente europeo

Il lasciapassare, in questo senso, arriva proprio lo scorso 5 ottobre 2020, data in cui il Parlamento Europeo si è espresso in modo chiaro e inequivocabile sul futuro del crowdfunding e del fintech in Europa, approvando il Nuovo Regolamento Europeo sull’equity e il lending crowdfunding per le imprese

Con la nuova normativa verrà agevolata la prestazione transfrontaliera dei servizi di crowdfunding, dando la possibilità a tutte le imprese impegnate nel crowdfunding di dotarsi di un passaporto UE per poter finanziare anche realtà oltre i ristretti confini nazionali.  La volontà è quella di creare un mercato unico in cui consumatori, investitori e società emittenti agiscano con più semplicità e immediatezza. 
 

Regolamento europeo crowdfunding 2020: quali sono le novità?

Il Regolamento introduce nuove disposizioni normative per le imprese di equity e lending crowdfunding delle quali riportiamo le più significative. 

1.   La raccolta dei capitali per le campagne di crowdfunding potrà arrivare ad un massimo di 5 milioni di euro per campagne che durano 12 mesi. 
2.  Le piattaforme dovranno fornire agli investitori un “documento con le informazioni chiave per gli investitor” (Key Investment Information Sheet) in cui dovranno essere riportate specifiche informazioni sulle campagne promosse, come i rischi finanziari, i costi, i rischi di insolvenza e i criteri di selezione dei progetti.  Questo nuovo provvedimento dimostra come si voglia garantire maggiore trasparenza agli investitori e di conferire maggiore credibilità a questo potente strumento di finanziamento.
3.  Per quanto riguarda esclusivamente le nuove piattaforme di equity crowdfunding, esse dovranno necessariamente essere autorizzate dalle Autorità nazionali competenti dello stato membro in cui la piattaforma è residente.



Le nuove piattaforme di crowdfunding saranno autorizzate ad operare solo se l’autorizzazione sarà rilasciata dalle autorità nazionali. Così come, il compito di sorvegliare e vigilare sull’operato delle piattaforme rimane in mano alle autorità nazionali antitrust.  Il ruolo dell‘ Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA-European Securities and Markets Authority) sarà, invece, quello di facilitare la cooperazione tra i diversi Paesi membri. 

Considerando i provvedimenti che si sono voluti prevedere in questo nuovo Regolamento si evince come il crowdfunding sia riuscito a dimostrare con i fatti il suo contributo nel rinvigorire l’economia reale

Da qui, quindi, l’obiettivo di volerlo diffondere eliminando barriere di ogni genere, affinché possa essere utilizzato con più consapevolezza come strumento a sostegno dell’economia. 

Le disposizioni normative di cui ti abbiamo appena parlato entreranno in vigore un anno dopo la pubblicazione del Regolamento sulla Gazzetta Ufficiale dell’UE che è avvenuta lo scorso 20 ottobre 2020. 
 

Vuoi investire i tuoi risparmi con il crowdfunding? Prova il crowdfunding immobiliare

Il crowdfunding può riferirsi a diversi settori dell’economia (energie rinnovabili, moda, alimentare, sanitario, etc), ma quello che sta riscuotendo sempre più popolarità tra gli investitori, alla ricerca di nuove opportunità di investimento redditizie, è il crowdfunding immobiliare.

Molto tempo fa nessuno avrebbe pensato che un sistema di finanziamento alternativo come il crowdfunding avrebbe aperto le porte a tantissimi piccoli risparmiatori, che purtroppo costantemente, non disponendo di grandi capitali, si vedevano negata l’opportunità di investire in un settore ampiamente profittevole come quello degli immobili. 

Infatti, fin dalla sua nascita, il crowdfunding immobiliare ha concesso a tutti indistintamente, la possibilità di guadagnare con le case semplicemente mettendo a disposizione pochi importi (nel caso della nostra piattaforma si parte da 500 euro). 

All’interno del real estate crowdfunding la nostra piattaforma è riuscita a conquistarsi la fiducia di tantissimi prestatori, senza i quali le nostre operazioni immobiliari non si sarebbero potute realizzare.  Inoltre, la nostra piattaforma di lending crowdfunding ha offerto a tanti prestatori l’opportunità di ottenere guadagni interessanti anche nei periodi di crisi, come quello che purtroppo ancora stiamo vivendo. Il suo successo è dovuto a molteplici fattori, primo fra tutti è il rischio minimo che si corre con il lending crowdfunding grazie alla diversificazione del proprio prestito. 

 
Vuoi saperne di più sulla nostra piattaforma di crowdfunding? Scopri come funziona e iscriviti per diventare parte della community e finanziare le nostre operazioni immobiliari. Puoi cominciare anche con un prestito di soli 500 euro!

Tag

tecnofinanza

statistiche crowdfunding italia

servizi finanziari

rischio investimento

rendimento investimento

proptech

proptech

proptech

propensione al rischio

prestito

prestatore

portafoglio finanziario

piattaforme di crowdfunding

pianificazione finanziaria

orizzonte temporale investimenti

origini del crowdfunding

opportunità immobiliare

opportunità immobiliare

operatori immobiliari

obiettivi finanziari

obiettivi di investimento

nuovo regolamento europeo crowdfunding 2020

normativa lending crowdfunding

normativa equity crowdfunding

normativa crowdfunding

nascita del crowdfunding

microcredito

micro prestiti

micro prestiti

micro investimenti

micro investimenti

machine learning

lending crowdfunding

lancio campagna crowdfunding

l'emotività negli investimenti

l'emotività negli investimenti

investire piccole somme di denaro

investire piccole somme di denaro

investire nell'immobiliare nel post covid-19

investire da giovani

investire da giovani

investimenti immobiliari

investimenti

investimenti

investimenti

investimenti

investimenti

iniziare ad investire

iniziare ad investire

iniziare ad investire

iniziare ad investire

iniziare ad investire

inflazione

illusione del controllo

gestione risparmi

fintech in italia

fintech in italia

fintech in italia

fintech

fintech

fintech

finanziatori

finanziamento

finanze personali

finanze personali

finanza comportamentale

finanza alternativa

errori negli investimenti

equity crowdfunding

educazione finanziaria

educazione finanziaria

donne e investimenti

diversificazione portafoglio

debiti cattivi

debiti cattivi

debiti buoni

debiti buoni

crowdfunding nel mondo

crowdfunding nel 2020

crowdfunding immobiliare rischi

crowdfunding immobiliare

crowdfunding etico

crowdfunding

conto corrente

asset allocation

alfabetizzazione finanziaria

alfabetizzazione finanziaria

alfabetizzazione finanziaria

alfabetizzazione finanziaria

alfabetizzazione finanziaria

affidabilità piattaforme di crowdfunding

accantonare piccole somme

accantonare piccole somme


Guadagna con le case aiutando

ISCRIVITI ADESSO E PARTECIPA NELLE NUOVE OPPORTUNITA' IMMOBILIARI

entra nella community
Hai domande?